Dolce M’Oro

Un nuovo dolce Made in Bergamo, nato dalla volontà di valorizzare la città e la sua provincia, espressione di un forte legame con il territorio e le sue eccellenze.

Dolce Moro Bergamo

Dolce M’Oro

Cerchi un dolce nuovo e goloso che racconti Bergamo e il suo territorio?Dolce  M’Oro” è il nuovo dolce tipico bergamasco che omaggia nella forma – simile ad un lingotto d’oro – le Mura Venete di Città Alta.

Pasticceria Brembati

Dove acquistare

Il Dolce M’Oro è in vendita in confezione da 500 gr. al costo di 15,00 € presso:

PASTICCERIA BREMBATI
Villa d’Almè (BG)
Via Passaggio Parco del Borgo 1/B
Tel.: +39 035 543003

info@pasticceriabrembati.com
www.pasticceriabrembati.com

Qualche notizia storica

L’idea di realizzare il Dolce M’Oro, nasce durante una serie di incontri informali tra i titolari di 11 pasticcerie della bergamasca, tra cui anche la Pasticceria Brembati di Villa d’Almè. L’intento è quello, in vista di Expo 2015, di dar vita ad un nuovo dolce che rappresenti Bergamo e il suo territorio. Si decide di rivisitare e ricomporre in chiave moderna il dolce bergamasco per eccellenza “la polenta e osëi”, il dolce ideato nel 1910 da Alessio Amadeo, gestore di una vecchia pasticceria di via Papa Giovanni XXIII a Bergamo; gli ingredienti sono quelli tipici del territorio, la finalità quella di creare un dolce meno corposo e più facile da trasportare anche in aereo, ideale anche per i tanti turisti stranieri che visitano Bergamo ogni anno. Il Dolce M’Oro è stato presentato sul mercato l’8 dicembre 2013 e nel maggio 2014 ha ottenuto il riconoscimento da parte della Provincia.

Caratteristiche

Soffice ed elegante, il Dolce M’Oro è un nuovo dolce made in Bergamo e contiene tutti gli ingredienti classici della Polenta e osëi, genuini e rigorosamente local: farina di nocciole, farina di mais e farina bianca con aggiunta di cioccolato fondente, al centro un leggero strato di pasta mandorla unito a un cuore di morbida e cremosa pasta gianduia, il tutto accompagnato da una leggera nota di Grappa di Moscato Giallo invecchiata cinque anni. La forma scelta, a “lingotto” o mattoncino vuol richiamare le pietre che compongono le Mura Venete di Città Alta, la carta dorata che avvolge il dolce intende sottolinearne la preziosità ma anche richiamare il giallo degli stemmi araldici della città di Bergamo.  Infine, il nome “M’Oro” rimanda al Moro di Venezia, in riferimento alle origini veneziane delle mura. Dolce M’Oro è prodotto tra Bergamo e provincia come espressione di forte legame con il suo territorio.

Utilizzi e Abbinamenti

Il Dolce M’Oro è ideale in ogni momento della giornata, per la colazione o la merenda, anche accompagnato da creme.
Ben si abbina ad un buon bicchiere di Moscato di Scanzo, altro prodotto di eccellenza del territorio bergamasco.

Riconoscimenti

Il Dolce M’Oro, nato in occasione di Expo 2015 è stato presentato ufficialmente nel maggio 2014 ed ha ottenuto il riconoscimento da parte della Provincia di Bergamo.

Articolo precedente
Vino Valcalepio DOC
Articolo successivo
Taleggio DOP Monaci
Menu