Eccellenze casearie delle Valli Orobiche

I formaggi delle Valli Orobiche in TV con ABCheese 2017

Branzi e Formagella Valle Imagna sono tra i protagonisti delle scoperte casearie di ABCheese, programma TV dedicato alle eccellenze casearie italiane, in onda su Gambero Rosso Channel Sky 412.

Nella puntata andata in onda lo scorso 12 novembre 2017 alle ore 18.00, l’esuberante Eleonora Baldwin è andata alla scoperta del caseificio artigianale della Valle Imagna Casera Monaci di Almenno San Salvatore, per conoscere le tipicità casearie di questa valle, in particolare il Branzi e la Formagella Valle Imagna.
In ogni puntata ABCheese, vi porta alla scoperta dei formaggi di tutta Italia, attraverso storie e curiosità. Territorio, artigianalità, cultura, tradizione, sapori, questi i temi trattati, ogni puntata un territorio diverso e la scoperta di due formaggi.

Dove acquistare

Caseificio CASERA MONACI
Via Clanezzo 2/B
Almenno San Salvatore (BG)
Tel. +39 035.643020

info@caseramonaci.com
www.caseramonaci.it

Orari di apertura 

Da lunedì a sabato orario continuato 8.00/19.00
Domenica mattina 8.00/12.30.

Eccellenze casearie delle Valli Orobiche: il Branzi e la Formagella Valle Imagna.
Due specialità casearie del caseificio Casera Monaci di Almenno San Salvatore in Valle Imagna, che da più di 40 anni porta avanti una antica tradizione di famiglia, con passione e professionalità.
Il Formaggio Branzi

Il Branzi è uno dei formaggi più conosciuti e apprezzati dell’arte casearia bergamasca; nel passato è stato un’importante risorsa e merce di scambio ed è tutt’oggi ricercato e utilizzato in molti piatti della cucina tradizionale.
Vista la sua grande versatilità in cucina, il Branzi viene utilizzato dai migliori cuochi locali per preparare la famosa polenta taragna, oltre a quei piatti, come i pizzoccheri o la fonduta, che necessitano di un formaggio filante e allo stesso tempo saporito.

Tra i migliori formaggi da tavola e fiore all’occhiello della produzione casearia di Casera Monaci, è il Dolce Branzi Monaci, protagonista di numerosi riconoscimenti, che dal 1997 può vantare il marchio di qualità «Bergamo, città dei Mille… sapori», un marchio ideato e promosso dalla Camera di commercio di Bergamo, espressione della genuinità di un prodotto certificato. In virtù di questo marchio di qualità, il Dolce Branzi Monaci è soggetto ad uno specifico disciplinare, la sua produzione avviene esclusivamente con latte proveniente dai territori della provincia bergamasca quali Valle Brembana, Valle Imagna, Selvino e Oneta. Per la produzione del Branzi viene utilizzato solo latte vaccino crudo intero, caglio naturale e sale marino. Il latte proviene per almeno il 90% da mucche di razza Bruna Alpina allevate con sistema brado e semi-brado nello stesso territorio di raccolta del latte e alimentate con foraggi locali di qualità.

La Formagella Valle Imagna

Un’altra specialità è la Formagella Valle Imagna, un formaggio tipico bergamasco a base di latte vaccino crudo,  prodotto esclusivamente con latte locale proveniente dalle zone montane della Valle Imagna; è proprio l’utilizzo del latte vaccino intero crudo che ne garantisce le elevate caratteristiche organolettiche del gusto.

Come per tutte le altre formagelle, le sue origini sono antiche e solo recentemente è stata marcata come “Formagella Valle Imagna” dalla Casera Monaci di Almenno San Salvatore, per valorizzare il territorio e le lavorazioni tradizionali che ancora vengono mantenute e tramandate da molti produttori locali. Nata dalle sapienti mani del casaro Luca Monaci, nel maggio 2006 la Formagella Valle Imagna si è aggiudicata la medaglia d’oro tra i formaggi a pasta semidura con stagionatura inferiore ai 120 giorni, partecipanti al 1° concorso internazionale “Trofeo San Lucio” svoltosi a Pandino.

Selezionata da una rinomata giuria composta da tecnici casari della scuola Casearia di Pandino e da maestri assaggiatori Onaf, la Formagella Valle Imagna conferma il grande apprezzamento ricevuto dalla clientela e dai migliori rivenditori del settore.

Questo formaggio può essere gustato da solo o abbinato a marmellate di verdura e frutta che ne fanno risaltare le caratteristiche, oppure ancora utilizzato come ingredienti di piatti della tradizione o preparazioni creative che permettono agli chef di firmare ricette uniche.

Articolo precedente
La Torta Quarenghi tra i prodotti tipici della Valle Imagna
Articolo successivo
Itinerario B.V. Maria della Salette
Menu